Toma Piemontese

 

Ricette

Secondi

"Pocia" con la Toma Piemontese DOP

Ingredienti e dosi (per sei persone)

  • g 500 di farina gialla
  • ½ cavolo verza
  • g 300 di capocollo di maiale
  • olio extravergine di oliva
  • g 100 di burro
  • 1 spicchio d'aglio
  • sale e pepe
  • g 600 di Toma Piemontese DOP

Preparazione

Affettare il cavolo verza e tagliare a piccoli dadini il capocollo di maiale. Tritare lo spicchio d'aglio e farlo dorare con l'olio in padella. Aggiungere il capocollo, farlo soffriggere ed inserire anche il cavolo e far cuocere a fuoco basso. Salare e pepare. In una pentola a parte far bollire l'acqua, salarala e versare lentamente la farina da polenta, girando continuamente con un cucchiaio di legno, finchè assumerà una certa consistenza. Lasciarla cuocere almeno 45 minuti.

A cottura quasi ultimata, incorporare i cavoli e la carne di maiale nella polenta, amalgamandoli, aggiungere il burro e g 200 di Toma Piemontese.

Versare la "pocia" in un tegame di terracotta. Preparare una fonduta di Toma sciogliendone g 400 a bagno maria con un po' di latte. Passare la "pocia" alcuni minuti nel forno caldo e prima di servirla versare la stessa fonduta sopra la "pocia".

Piatto ottimo da mangiare anche il giorno dopo, tagliato a fettine e fatto rosolare sulla piastra.