Ramassin

 

Ricette

Frutta

Ramassin sciroppato

Il Ramassin denocciolato o meno, viene conservato aggiungendo zucchero e sterilizzato in barattoli di vetro.

Ingredienti

  • 2000 g Ramassin del Saluzzese
  • 450 g Zucchero
  • 1 Limone

Preparazione

Pulire le prugne strofinandole per bene con un canovaccio, punzecchiarle con un ago in cinque o sei punti, adagiarle in un recipiente e versarvi sopra dell'acqua bollente in modo da coprirle completamente. Lasciare nell'acqua fino a che questa diventi tiepida, sgocciolarle e tenere da parte un litro di questa acqua di infusione. Mettere le prugne ad asciugare al sole e non appena sono asciutte collocarle nei vasi. Nel frattempo preparate lo sciroppo versare l'acqua delle prugne in una casseruola, unirvi lo zucchero e portare ad ebollizione. Versare lo sciroppo ancora caldo nei vasi riempiendoli per 3/4 (le prugne stesse emetteranno molta acqua). Spremere in ogni vaso qualche goccia di succo di limone, chiudere ermeticamente i vasi e farli sterilizzare per 15-20 minuti. Conservare in luogo fresco.

Marmellate e Succhi di Frutta

Confettura di ramassin

Ingredienti

  • 1 kg di Ramassin del Saluzzese (al netto degli scarti)
  • 500 g zucchero
  • 1 busta di preparato a base di pectina

Preparazione

Lavare bene le prugne strofinandole sotto l'acqua corrente, farle asciugare e tagliarle a metà eliminando il picciolo e il nocciolo.

Compiere questa operazione sopra un contenitore in modo da non disperdere il succo. Pesare 1 kg di frutta pulita. Mescolare la pectina con lo zucchero e aggiungerlo alla frutta dentro una pentola piuttosto capace.

Mettere la pentola su fuoco vivo, mescolando ogni tanto finché comincia a formarsi il liquido. Dal momento in cui la frutta va in forte ebollizione, calcolare 3 minuti di cottura, mescolando sempre. Per "forte ebollizione" si intende un'ebollizione molto sostenuta con formazione di bolle e schiuma. Spegnere quindi il fuoco e attendere un minuto, mescolando ogni tanto, per far sparire la schiuma. Versare la marmellata bollente nei vasetti. Pulire il bordo esterno con un tovagliolo inumidito. Chiuderli subito e capovolgerli immediatamente, lasciandoli così per almeno 5 minuti. Rimettere quindi dritti i vasetti e attendere che siano completamente freddi.